lunedì 21 aprile 2014

Disney Princess Book Tag! (Parte 1)

Buondì, splendi fanciulli!
Avete mandato al diavolo la dieta, mangiando le uova di cioccolato? Spero proprio che sia stato così perché altrimenti Alexandra – detta anche Nonna Apprensiva – verrà ad imboccarvi come aveva promesso ieri!

A ogni modo, di nuovo auguri ragazzi! Oggi, come avrete capito perfettamente dal titolo, sono qui per il Tag – o la Tag O.o? – Disney Princess Book che ho visto qualche giorno fa sul blog La bella e il cavaliere e di cui mi sono immediatamente innamorata perché, per chi ancora non lo sapesse, sono DAVVERO DAVVERO innamorata delle principesse Disney! ...E anche di Anastasia, a dire la verità, che pur non essendo Disney mi ha fatta innamorare (insomma, Dimitri mi ha fatta innamorare)!!!

Anna ed Elsa - Un libro che coinvolga rapporti di parentela fratelli/sorelle

Anna ed Elsa


Beh, penso di non essere l’unica che si ritrova catapultata immediatamente col pensiero nel mondo mistico e affascinante delle sorelle Cahill, no?
Cate, Maura e Tessa mi hanno stregata dalle prime alle ultime pagine (specie le ultime) contenute in Wicked – I segreti delle sorelle Cahill di Jessica Spotswood e il seguito di questo romanzo Cursed, aspetta sul mio comodino da ormai troppo tempo: uno di questi giorni mi decido e l’inizio!
Wicked è la storia di tre sorelle streghe che, senza la loro madre, non sanno come muoversi in quello strano ed incredibilmente pericoloso mondo magico che sembra in qualche modo disprezzarle e benvolerle al tempo stesso e che, forse contro la propria volontà, le ha maledette… Sì, bello, bello, bello! Dovete assolutamente leggerlo!
… Confesso che trovandomi difronte mia cugina che leggeva tutta rapita Le affinità alchemiche di Gaia Coltorti, in un primo momento avevo pensato a quello, ma poi mi è venuto in mente che forse non era questo il tipo di rapporto di parentela fratello/sorella cui il Tag si riferiva!


Raperonzolo - Un libro che ti fatto sentire emotiva

Rapunzel

Il mio cuore è diviso in due parti, ragazzi, esattamente come quello di Brie in Storia catastrofica di te e di me! Anzi, nel mio caso è ancora peggio perché è diviso in ben QUATTRO parti, che per quanto ne so io sono il doppio di due!
 Ci sono vari libri che mi hanno trasformato in un mammoletta che sospirava/piangeva/ rideva innamorata/canticchiava/faceva un sacco di altre cose che fanno di solito le persone innamorate al cento per cento e oltre, ma in questo momento mi vengono in mente: Colpa delle stelle di John Green, Eleanor & Park di Rainbow Rowell, Schegge di me di Tahereh Mafi e Il confine di un attimo di J. A. Redmerski! Questi tre libri, ognuno per motivi diversi, mi hanno trasformata davvero in una mammoletta che faceva tutte le cose succitate! Colpa delle stelle di John Green e Eleanor & Park di Rainbow Rowell, due libri che penso ormai conosciate proprio tutti, mi hanno fatta disperare e piangere, ma anche ridere e innamorare e sognare tantissimo! Per quanto riguarda Il confine di un attimo, invece, ho avuto gli occhi a cuoricino durante tutta la lettura del romanzo e anche se a volte i cuoricini non si distinguevano per le lacrime, sono rimasti comunque cuoricini! Schegge di me di Tahereh Mafi, invece, bisogna leggerlo e solo allora si capisce davvero: quel libro – soprattutto per lo stile dell’autrice – è distruttivo, non trovo altro termine per descriverlo!... Ovviamente dico "distruttivo" in senso molto positivo!

Merdia - Un libro con una donna guerriera

Merida

Così come prima di me ha già risposto Angharad e come penso che faranno quasi tutti – almeno quelli che hanno letto il libro – non posso fare a meno di rispondere con Vampire Academy di Richelle Mead, libro che tutti avrenno sentito nominare almeno una volta e di cui tra poco – il primo Maggio – uscirà finalmente il film in Italia.
Vogliamo scherzare, ragazzi? Stiamo parlando di Rose Hathaway! Chi può definirsi più guerriera di lei? Forse potremmo nominare Katniss Everdeen di Hunger Games, Cat Crawfield (la nostra tanto amata Mietitrice Rossa) di La cacciatrice della notte o anche Tris Prior di Divergent, ma contro Rose non c’è partita: lei è forse la più coraggiosa, testarda, impulsiva, intelligente e semplicemente sensazionale guerriera della storia della parola scritta! Sembro di parte? Lo sono: amo Rose e la serie di Vampire Academy e non posso credere che non sia ancora uscito in Italia Last Sacrifice in versione cartacea! Ma ora chiudo qui perché altrimenti do il via ad un discorso infinito su quanto odi la Rizzoli e quando è prevista la data di assalto al quartier generale!... E no ragazzi, purtroppo non sto scherzando: ho già fissato la data d'assalto, ma non ve la rivelerò per motivi puramente terroristici!

Tiana - Un libro con problemi reali

Tiana
Qui veramente posso dire che non ci ho messo niente a rispondere ed essere anche estremamente sincera! 
Siccome già mi sono lanciata nella spiegazione di quanto siano spettacolari Colpa delle stelle ed Eleanor & Park, due libri che parlano di problemi incredibilmente reali, questa volta citerò altri due libri altrettanto commoventi che ho amato con la stessa inetensità die libri succitati: The sky is everywhere di Jandy Nelson e Tutto ciò che sappiamo dell’amore di Colleen Hoover!  Sarà per i temi di cui narrano, per il modo in cui li narrano, per i concetti che trasmettono, ma sento questi due libri più vicini ai problemi della mia vita e quindi per questo più reali degli altri! La tristezza di Lennie per la perdita della sorella, lo stato di confusione che stava vivendo, le cose che Lake stava scoprendo proprio in un momento come quello, il modo in cui percepiva così chiaramente l’assenza del padre… Mi sono sembrati sentimenti – dolori – così reali che quasi potevo toccarli con mano!

Belle - Un libro classico

Belle
La mia risposta è Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen, anche se non è di certo il mio preferito.
Sinceramente, non è che quel libro mi abbia mai appassionata molto – non uccidetemi, vi prego – ma la verità è che penso che se Jane Austen per i suoi tempi era innovativa, per i nostri è a dir poco banale! E questo di certo non nasce dalla suo non-bravura, perché come donna e scrittrice doveva essere abbastanza sensazionale, ma dal desiderio di emularla di quasi tutte quelle che sono venute dopo di lui. Ci pensate mai da cosa hanno origini i romance che leggete ogni tanto? I New Adult che tanto criticate o apprezzate (ovviamente dipende dal caso)? Hanno tutti orgine dalla romantica genialità della Austen una donna che di certo per i suoi temi era sensazionale, ma che nei nostri è stata banalizzata proprio da quelli che invece volevano celebrarla!
Comunque so perfettamente che, nonostante non mi sia piaciuto, moltissime persone l'hanno apprezzato moltissimo, continuando a capire il suo genio un po' arretrato.

Pocahontas - Un libro con tema la natura o scritto da un naturalista

Pocahontas
Sapete cosa mi è venuto in mente, per quanto stravagante?

Amore immortale di Cate Tiernan e non ditemi che sono andata fuori tema, per favore, vi avevo avvisati! Il libro di certo non ha come tema principale la natura, ma quando i protagonisti parlano dei poteri degli immortali citano due distinzioni tra le forze non chiedetemene i nomi di queste distinzioni perché non me li ricordo più, ho letto questo libro un sacco di tempo fa – la magia “buona” per cui colui che la usa trae energia da se stesso e la magia “cattiva” per cui la forza è inevece tratta dalla natura e da tutto ciò che ne fa parte: erba, fiori, uccelli, esseri umani. Insomma, un collegamento un po’ strampalato, ma sinceramente non me ne venivano in mente altri!
Durante il libro Nastasya, la protagonista, passa dall'usare la magia "cattiva" a servirsi di quella "buona" (abbiamo già stabilito che non ricordo i nomi, anche se il tutto è un ridicolo non posso farci niente). Ve lo consiglio veramente, mi è piaciuto moltissimo e siccome non pubblicano il terzo della seri in Italia, a breve lo ordinerò su Amazon.


Jasmine -Un libro con il desiderio di libertà

Jasmine

All’inizio avevo pensato a Schegge di me, ma poi mi sono ricreduta è ho optato per Cinder di Marissa Meyer. 
Perché? Il libro della Mafi è pura poesia e io amo quella donna e amo i suoi libri e amo amo amo Aaron Warner, ma non posso dire davvero che in Schegge di me Juliette desideri la libertà perché ormai  si è rassegnata, tornerà a voler essere libera solo in Unravel me, ma ne parleremo poi nella recensione incredibilmente entusiastica che farò di tutta la serie!

Per quanto riguarda il libro della Meyer, invece, il desiderio di libertà è palpabile in ogni sua pagina, in ogni pensiero di Cinder che desidera essere libera dalla sua matrigna e dai pregiudizi della gente, in ogni riflessione di Kai che vuole essere libero dai suoi obblighi verso il regno e dalla regina Levana e in ogni sussurro spaventato dei cittadini di tutto il mondo che desiderano essere liberi dal malvagio popolo lunare! Un libro che sprizza libertà da tutti pori e oltretutto bellissimo che consiglio agli amanti del distopico e non, perché è così originale e bello che strega tutti!


Mulan - Un libro con guerre o battaglie

Mulan

Questo è uno di quelle domande cui la risposta viene automatica: Il trono di spade di R. R. Martin.
Se mi state chiedendo perché, non fatelo, perché davvero non ce n’è bisogno! C’è uno/a combattimento/guerra/battaglia/scontro in ogni singola pagina di questo libro, quindi mi sembra ovvio che io risponda citando questo titolo senza neanche un minimo di esitazione! 

Ho iniziato a leggere questo libro più o meno tre/quattro mesi fa – poco prima di aprire il blog, insomma – ma ho dovuto interrompere la lettura quando mi sono resa conto che aveva un difetto e mancavano delle pagine, anche se devo ammettere che sinceramente non è comunque il libro mi stesse prendendo molto, quindi non mi sono precipitata in libreria per cambiare la mia copia… Che dite, ragazzi? Devo continuare, poi migliora? Oppure devo rinunciare e cominciare a guardare direttamente la tanto apprezzata serie televisiva? Non so, ditemi voi, perché io per il momento non so che fare!


Ariel - Un libro che tratti di curiosità o apprendimento

Ariel

Anche se mi è venuto in mento solo ora che sarebbe stato molto meglio se lo avessi inserito sotto “Tiana”, ho deciso di citare ugualmente Una stanza piena di sogni di Ruta Sepetys. 
Non è che parli proprio dell’apprendimento, ma sicuramente la curiosità ci sta! In maniera incredibilmente commovente e con una penna straordinariamente raffinata pur essendo senza filtri, Ruta Sepetys ci narra le vicende di Josie, una ragazza che, dopo aver finito il liceo, si ritrova tormentata dalla domanda “iniziare o no il college?”. Josie è incredibilemente intelligente  e la sua esitazione è dettata più dalla paura di essere etichettata ancora una volta come la figlia di una prostituta che non nella mancanza di fede nella sua straordinaria intelligenza. Oltre questo, il motivo per cui ho scelto questo libro è l’incredibile curiosità di Josie: curiosità verso la più alta borghesia di New Orleans, curiosità vesro una vita che è diversa dalla sua, curiosità verso tantissime piccole cose che nessuno si chiederebbe e da cui deduciamo la sua intelligenza e la sua voglia di sapere.

Cenerentola - Un libro che tratta di lavori manuali

Cenerentola

Un libro che tratti di lavori manuali, eh?
Beh, direi che mi viene in mente quasi subito Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Dissenbaugh, un libro che ho trovato incrdibilemente dolce e crudo al tempo stesso, di una realtà commovente che ci fa rendere conto di quanto siamo fortunati nonostante le nostre situazioni complicate e che dà davvero molto da pensare. Di certo non è un libro leggero, ma comunque la curiosità spinge a divorarlo e alla fine il panorama non è proprio niente male, ragazzi. 

Ho scelto questo libro perché all’interno della storia la protagonista, Victoria, è una ragazza molto povera e nel momento in cui si rende conto di dover per forza trovare un lavoro per sfarmarsi si fa impiegare da una fioriai per fare composizioni di fiori, composizioni che attirano immediatamente l’attenzione di tutti. Perché Victoria non si basa sulla bellezza o sulla appariscenza, ma su ciò che i fiori vogliono dire.

La bella addormentata - Un libro che coinvolga il sonno

Aurora

Ma lo sapete che so perfettamente cosa risponderete?!
E so che voi sapete perfettamente cosa risponderò io, ragazzi, perché, andiamo, risponderebbero tutti allo stesso modo a questa domanda… Beh, di certo quelli che hanno letto il libro sì, comunque! Sapete di cosa parlo, no? Sì, sì, sto proprio parlando di Silver di Kerstin Gier, libro che ho iniziato questa notte e ho finito questa mattina e che rileggerò tra poco – perché ho bisogno di altra Kerstin Gier e ancora di Henry e Liv e Mia e Lottie e tutti – per recensirlo sul blog. Trattando il tema dei sogni in maniera totalmente originale – come sempre, non ci delude mai – Kerstin Gier ci narra delle avventure della quasi sedicenne Liv Silver, una ragazza incredibilmente intelligente (al contrario di Gwendolyn, che però era comunque simpaticissima) che un giorno dopo essersi addormentata si ritrova a vagare per il mistico mondo dei sogni, mondo fatto di illusioni e verità, magia oscura e potenti incantesimi! Anche se no l’ho ancora letto sul blog, potete darlo come buono e andare a comprarlo: consigliatissimo! 

Biancaneve - Un libro che tratti di uno sei sette peccati capitali

Biancaneve
Indovinate un po’ quel’è il primo libro che mi è venuto in mente? 
Ma Obsidian di Jennifer L. Aremntrout, no? Perché? Sono sicura che non me la fareste questa domanda, specie chi ha letto il libro, ma rispondo ugualemnte. Perché Daemon Black – il ragazzo più sexy, meraviglioso, sfacciato e affascinante della storia – pecca di superbia. Non una volta, no, no. Bensì in tutto il libro. Tutto. Non c’è una pagina in cui sia insierito il nome “Daemon” senza che il personaggio in questione non si macchi di questo peccato o la nostra Katy faccia riferimenti alla sua vanità e alla sua siperbia. E anche se scorpriremo nel corso della serie che Daemon non è per niente così, sappiamo che non possiamo ugualmente toglierli la colpa per aver fatto le azioni più superbe della storia della letteratura paranormal… Anche se, Oddio!, ci sarebbe da vedere: sicuramente mi sta sfuggendo qualcuno che è molto peggio di lui!

************************
Beh, ragazzi? Che ne dite? questo Tag vi è piaciuto? Purtroppo non ho il tempo di completarlo: ci ho messo già tantissimo, per questo ho deciso di dividerlo in due parti. La seconda parte probabilmente la pubblicherò domani pomeriggio e conterrà:
Principesse bonus: Megara - Un libro che tratti di mitologia greca & Alice -Un libro senza senso o che tratti di mondi strani
Principesse animali: Lady Marian - Un libro con un canide & Nala - un libro con un felino
Quindi, per oggi direi proprio che è tutto, ci vediamo domani per il proseguimento del Tag... mi raccomando, voglio le vostre opinioni!


Tanti baci,
Alexandra.

P.S. Mi sembra inutile dirvi che siete tutti taggati, no? Ovviamente lo sapete già!

3 commenti:

  1. Bellissimo e carinissimo tag!!! *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me ne sono innamorata non appena l'ho visto!

      Elimina
  2. Ohhhhh ma è davvero meraviglioso questo tag *__*

    RispondiElimina