giovedì 6 marzo 2014

Recensione, Cercando Alaska di John Green

Oh,  il mio adorato John Green,  riesce sempre ad incantarmi con il suoi meravigliosi libri, passerei ore e ore a rileggere tutti i suoi libri e non mi stancherei mai. Beh,  di certo non posso assicurarvi che la mia post-influenza non abbia causato alcuni danni, ma almeno ho avuto tempo di leggere molto di più, mi mancava passare ora nella più beata tranquillità : solo io, il  letto, un libro e il medicinale… mi mancava avere del tempo solo per me, la scuola inizia davvero a  farmi perdere la testa , ma ora basta passiamo alla recensione!!


Titolo: Cercando Alaska
Titolo originale: Looking for Alaska
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
Data di pubblicazione: 2010
Pagine: 299
Prezzo: 14,00 euro
Trama:
il luogo di tutte le cose possibili. E di tutte le prime volte. E' lì che conosce Alaska Young. Brillante, spiritosa, imprevedibile, intelligente e spavalda, sexy quanto lo si può essere, per Miles diventa un pensiero fisso, una magnifica ossessione e un enigma. Lei lo attira nel suo mondo, lo lancia nel Grande Forse, e gli ruba il cuore. Poi... niente sarà più come prima. La vita esplode in questo romanzo, forte e delicato allo stesso tempo, che ci diverte e un attimo dopo ci commuove, e che vorremmo non finisse mai. 

Recensione

Così me ne tornai nella mia stanza e crollai sul letto, pensando che se gli esseri umani fossero precipitazioni atmosferiche, io sarei stato una pioggerella, lei un ciclone.

Come si è potuto intendere da qualche rigo più sopra, amo molto lo stile di John Green, ed amo anche le storie che riesce a creare non sembrano mai, e dico MAI banali, riesce a provocarmi tante di quelle lacrime... eppure nello stesso tempo mi fa anche sbellicare dalle risate, uhm… forse la post-influenza sta avendo davvero degli effetti collaterali ma in senso positivo!!!

Miles Halter (sì, non ricordavo il suo nome), giovane ragazzo che da poco ha compiuto 16 anni, collezionista delle ultime parole famose (Non ne ho idea le sa TUTTE quante, e poi legge i romanzi, ma boh) vive in Florida, con i suoi genitori, e una delle ragioni per cui decide di andare in un collegio è, appunto, la mancanza di amici (Togliendo il fatto che vuole andare il più lontano dai suoi genitori, va be’) essendo uno sfigato patentato  si decide che la Florida non fa per lui e, anche con grande dispiacere dei suoi genitori, parte alla ricerca del SUO grande forse. 
Parliamo del divino Colonnello, okay, okay non è Il protagonista (io preferisco di gran lunga il Colonello a lui, ma va be’), né tantomeno Alaska, ma è la mia vita, quindi sarà il primo che descriverò: Un ragazzo assai povero, che si ritrova ad odiare ‘i settimana corta’ (i ricchi)soltanto perché loro hanno quello che lui desidera, divertente, simpatico e INTELLIGENTE, si da il caso che sia un piccolo genio in matematica (dovrebbe insegnarmi qualcosa) ed è il numero uno quando si tratta di scherzi e di vendetta. Lui sarà il primo amico di Ciccio (Miles).
Alaska  il personaggio che mi piace di più in questo libro, è una ragazza molto lunatica, prima dolce, poi cattiva... un miscuglio di emozioni in una sola persona, un uragano che stesso lei non riesce a sorreggere, molte volte segnata da un passato che non riuscirà a dimenticare. La prima cotta di Miles. ALASKA SAPPI CHE IO TI AMO,AH!
Miles (a me piace chiamarlo Ciccio, il soprannome che gli affida il Colonnello) come dicevo nella recensione, è uno sfigato patentato, molte volte si comporta come se al mondo ci fosse solo lui e che gli altri non potessero provare dolore o felicità, cerca in tutti i modi di non restar solo, ritrovandosi in situazioni che a lui non piacciono ma appunto, per non rimar senz’amici si butta a capofitto in  una serie di azioni che prima riteneva ‘sconsiderate’ (a mio parere ti sei svegliato un po’ )!

Verdetto finale
A questo meraviglioso libro assegno 5 stelline, che dire lo amato dal primo momento, questo libro è perfetto iniziando a  parlare dello stile di Jhon Green che mi incanta ogni volta per finire con la storia che non è affatto banale!

ARRIVEDERCI GIRASOLI, ALLA PROSSIMA :*

Wendy.

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Essì, Jhon Green fa quest'effetto su tutti, impossibile non amare i suoi libri ;)

      Elimina
  2. Sembra un libro interessante! Mi piacerebbe leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DEVI ASSOLUTAMENTE LEGGERLO, E' MAGNIFICO!!

      Elimina
  3. Questo libro è un gioiellino. Amore puro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te Mel, questo libro è magnifico!!

      Elimina
  4. Concordo pienamente con ogni parola!

    -Claudia ♥♥

    RispondiElimina